OBIETTIVI DEL PROGETTO
Anci Toscana, insieme a Regione e Federculture, è a fianco del Comune di Rapolano Terme  nell’elaborazione di un Piano strategico culturale il cui obiettivo è identificare un modello integrato di valorizzazione delle risorse culturali del territorio. Questo innovativo modello di sviluppo locale punta a identificare obiettivi e interventi necessari all’attivazione di processi che riconoscano alla cultura, intesa come patrimonio tangibile e intangibile ma anche come  paesaggio, un ruolo fondamentale attorno al quale far convergere attori, idee e investimenti. Protagonisti assoluti sono il Comune di Rapolano Terme e le associazioni del territorio chiamati a collaborare per la stesura della "Costituzione Culturale del Comune di Rapolano".

FASI DEL PROGETTO
Rapolano Terme - scelta insieme al comune di Sansepolcro tra i 273 comuni della Toscana, anche in virtù della riconosciuta vivacità culturale e le grandi potenzialità offerte dal suo territorio - è un campo di sperimentazione per un modello innovativo che accompagni i territori a ripensare la cultura e a progettarla in chiave integrata, sistemica, sostenibile e partecipata, col massimo coinvolgimento degli attori locali, pubblici e privati. 

DOCUMENTI CONSULTABILI
Nella sezione a destra - da cui è possibile scaricare e consultare i documenti realizzati - le due mappature sono il risultato delle analisi effettuate dal gruppo di lavoro e si basano sugli incontri e le interviste realizzate in questo mese e da ricerche effettuate su internet.

Nel primo documento, "mappatura", sono segnati su cartografia della vostra città i luoghi della cultura (ovvero musei, siti archeologici, monumenti, teatri, cinema, ecc.) e i luoghi e spazi in cui si svolgono eventi, spettacoli, festival e manifestazioni. I luoghi inseriti nella mappatura non esauriscono la dotazione culturale della vostra città (mancano ad esempio tutte le chiese e i principali monumenti) ma sono quelli sui quali convergono attività e interessi segnalati durante le vostre interviste.
Il documento di mappatura relazionale, invece, ha lo scopo di fornire un'evidenza grafica delle diverse parti che compongono il sistema (nel nostro caso il sistema culturale della vostra città) e delle relazioni che li legano, attraverso rapporti di collaborazione, cogestione, co-progettazione o supporto finanziario.
Dovete considerare i due documenti come documenti di lavoro, che possono e, in ogni caso, devono essere integrati ed emendati grazie alle segnalazioni che vi chiediamo di far pervenire.


- il Sindaco Alessandro Starnini, il Consigliere comunale Doriano Mazzini, Giulia Rossi, Marco Anselmi e Lorenzo Tessitori
- Pia Associazione della Misericordia di Serre
- Filarmonica G. Verdi
- Associazione Sorgente musicale
- Associazione Rapolano Terme Turismo
- Filarmonica di Rapolano Terme
- Associazione Tv Spenta


Leggi tutto

Parliamo di

Inserisci qui i tuoi commenti

Nell' impossibilità di poterci incontrare a breve, vi chiediamo di fornire il vostro punto di vista su obiettivi, linee di intervento e azioni così come proposto nello Schema di Piano. Pareri, suggerimenti e proposte fatte ora ci permetteranno di avanzare con la definizione del Piano per Sansepolcro.