Intestazione e Note

Piano triennale della Cooperazione Internazionale

fase 2 di 4: Fase di ascolto e raccolta delle proposte

Notizie

“Tema delle migrazioni decisivo per nostre politiche”

Toscana Notizie
Agenzia di informazione della Giunta Regionale
www.toscana-notizie.it | Facebook | Twitter | Instagram | YouTube 


 

Cooperazione internazionale, Spinelli: “Tema delle migrazioni decisivo per nostre politiche”

Scritto da Massimo Orlandi, giovedì 30 settembre 2021

“La nostra capacità di cogliere i rapporti tra le migrazioni, le politiche di integrazione e le potenzialità di sviluppo locale farà la differenza nella definizione delle nostre politiche di cooperazione internazionale”.
Lo ha detto l’assessora regionale alle politiche sociali  Serena Spinelli introducendo il  seminario online su “Migrazione e sviluppo” organizzato nell’ambito del percorso partecipativo per la definizione del programma di cooperazione internazionale della Toscana per il triennio 2021-2023.

L’assessora ha ricordato i vari ambiti in cui la Regione si è impegnata per conoscere questo fenomeno al di là dell’aspetto emergenziale: dalle azioni formative rivolte alle associazioni dei migranti, alle attività per valorizzare il ruolo delle comunità di stranieri come attori della crescita dei loro paesi di origine sino allo studio del ruolo svolto dalle seconde generazioni. Azioni emerse nel report “Migrazioni, comunità, sviluppo” presentato oggi nel corso del seminario.
“Sono convinta – ha detto Serena Spinelli – che politiche e governance adeguate in materia di flussi migratori  possano portare significativi benefici in termini di sviluppo, tanto ai Paesi di origine, quanto a quelli di destinazione. I migranti promuovono commercio e investimenti, portano innovazione, competenze e conoscenze nei propri Paesi di origine e in quelli di destinazione.  Migranti e comunità locali possono dunque diventare parte di uno  scambio di  esperienze e competenze, aiutando i decisori politici a promuovere  la tolleranza e la diversità culturale. In questo senso, ci orienta anche l’Agenda 2030 che ha posto l’accento sulla necessità di attuare politiche per la migrazione responsabili e ben gestite; l’Agenda riconosce la migrazione come elemento fondamentale di sviluppo e considera i migranti non solo come  gruppo vulnerabile, ma anche come  fattore di crescita”.

Il seminario di oggi rappresenta una delle utile tappe del percorso partecipativo verso il nuovo programma di Cooperazione internazionale. A sostegno e a integrazione di questo lavoro di approfondimento e discussione è attualmente aperta una stanza online sul sito di Open Toscana per la discussione e la condivisione di materiali e approfondimenti  (l’indirizzo è: https://partecipa.toscana.it/web/piano-triennale-della-cooperazione-internazionale/home) . Si tratta di uno spazio web a disposizione dei partecipanti al percorso di ascolto grazie al quale è possibile consultare i documenti degli incontri e inviare proposte, suggerimenti, contributi e sollecitazioni.