“Lucca città dell’amministrazione condivisa” è un percorso partecipativo promosso dal Comune di Lucca e cofinanziato dall’Autorità per la garanzia e la promozione della Partecipazione della Regione Toscana nell’ambito della Legge Regionale 46/2013. Il progetto mira a costruire in maniera partecipata le regole e le pratiche di amministrazione condivisa e di gestione e rivitalizzazione dei beni comuni tra l’Amministrazione Comunale e la cittadinanza e si inserisce nell’ambito delle azioni di promozione della partecipazione che l’Amministrazione sta portando avanti da tempo, al fine di fondare in maniera sempre più forte le scelte strategiche e gli interventi sul territorio sul metodo partecipativo.

OBIETTIVI

Obiettivo generale: rafforzamento della cultura della partecipazione nel territorio di Lucca (cittadinanza e personale tecnico/amministrativo del Comune) e adozione del criterio partecipativo come metodo di costruzione delle scelte strategiche e degli interventi sul territorio.

Obiettivi specifici:

  • Innescare nella PA locale e nella cittadinanza nuove modalità di interazione per la gestione degli spazi e dei beni comuni, attraverso regole precise e condivise;
  • Promuovere la partecipazione attiva della cittadinanza nella costruzione di strumenti, pratiche e progetti innovativi per l’amministrazione condivisa;
  • Favorire circuiti di sussidiarietà e responsabilizzazione tra amministrazione comunale e cittadini;
  • Rafforzare le reti ed il legame comunitario tra le varie realtà sociali presenti nel territorio comunale lucchese;
  • Costruire una massa critica dal basso (cittadini/associazioni) sul tema dell’amministrazione condivisa e dei bei comuni

RISULTATI ATTESI

  • Costruzione delle indicazioni per il regolamento comunale per l’amministrazione condivisa e la gestione dei beni comuni
  • Mappatura dei beni comuni individuati dai cittadini
  • Raccolta progettuale sui beni comuni individuati
  • Redazione di modelli di patti di collaborazione

FASI

 



Fase I – Attivazione, informazione e formazione:

  • costituzione della “cabina di regia” del progetto
  • campagna di informazione e sensibilizzazione
  • n. 2 incontri informativi/formativi sull’amministrazione condivisa e i beni comuni sia interni all’Amministrazione comunale che con la cittadinanza.

Fase II – Laboratori territoriali

  • n. 6 Laboratori sperimentali in varie zone del territorio comunale con cittadini, forze sociali ed economiche (terzo settore, associazioni di categoria) e amministratori pubblici;
  • n. 1 incontro intermedio con i referenti dell’Amministrazione comunale che saranno maggiormente coinvolti nell’applicazione del regolamento comunale
  • n. 3 incontro con la commissione consiliare competente in tema di partecipazione

Fase III – Restituzione alla cittadinanza e agli organi competenti

  • n. 2 incontri in plenaria con la cittadinanza e gli amministratori pubblici per la preparazione dei risultati finali
  • n. 1 incontro di restituzione dei risultati e dei prodotti del percorso partecipativo con la cittadinanza e gli amministratori pubblici
Leggi tutto

Notizie e Avvisi

Vedi tutte

TWITTER FEED