OBIETTIVI

Lo scopo del presente progetto è quello di creare una rete di percorsi tematici per l'outdoor che interessi l'area della Riserva Naturale Regionale "Ponte a Buriano e Penna", attraverso l'incentivazione di forme di mobilità sostenibile finalizzata al miglioramento della qualità della vita dei residenti e al rilancio di una qualificata fruizione turistica.

Il turismo rurale è capace di portare benefici a tutte le parti interessate, che siano turisti, imprese turistiche, popolazione locale, promuovendo un corretto utilizzo del patrimonio ambientale-storico-artistico e apportando significativi benefici di natura economica ed occupazionale.

Integrandosi con l'offerta di prodotti dell'enogastronomia, dell'agricoltura e con l'artigianato tipico, diviene un fattore di sviluppo economico di più ampio raggio. La Riserva di Ponte a Buriano e Penna e la vicina Riserva di Valle dell'Inferno e Bandella sono tra le prime aree protette ad essere state istituite dalla Provincia di Arezzo, per tutelare gli habitat umidi e le numerose specie animali presenti nella zona.

 

  • realizzazione di una moderna rete escursionistica

  • creazione di un prodotto sportivo legato alla fluitazione dell'Arno, nel settore che va da Capolona al tratto prima della diga della Penna

  • creazione di un progetto didattico legato all'acqua, con particolare attenzione alla riqualificazione e recupero del Centro di documentazione e Polo didattico dell'Acqua

  • avviare tutti i processi al fine di riqualificare dal punto funzionale l'immobile ex scuola di Ponte Buriano

  • coinvolgimento nella rete di tutti i potenziali portatori di interesse a vario livello

  • realizzazione di una nuova cartografia, di una cartoguida dei percorsi e di un'applicativo (APP) per smartphone e tablet

  • realizzazione di un logo unico e identificativo del turismo outdoor

  • rilievo GPS dei percorsi facenti parte della Riserva Naturale di Ponte Buriano e della Via Romea Setteponti

  • realizzazione del piano di posa e della cartellonistica

  • realizzazione del piano per la manutenzione ordinaria e straordinaria

  • sviluppo delle azioni di comunicazione e valorizzazione del territorio e delle attività

  • creazione di una "Rete di Itinerari e Cammini di Ambito"

  • inserimento di tutta la rete escursionistica nel catasto RET

  • promuovere e valorizzare i prodotti tipici e delle aziende produttrici

  • realizzare un sistema pubblico-privato fondato su professionalità ed efficienza dei portatori d'interesse

  • favorire la tutela e la promozione delle risorse naturali e forestali, delle biodiversità ed il mantenimento del paesaggio

  • coordinare l'offerta turistica all'interno dell'ambito

 

FASI

Il progetto si compone di tre fasi da ritenersi sinergiche e consequenziali; la prima finalizzata alla progettazione, rilievo e collaudo; la seconda alla promozione e commercializzazione attraverso le più moderne tecnologie; infine, la terza finalizzata all'analisi dei flussi turistici.



FASE 1

Progettazione rete escursionistica multifunzionale

  1. Individuazione, progettazione e rilievo con strumentazione GPS/GIS dei tracciati secondo disciplinare RET
  2. Predisposizione del database percorsi a norma RET
  3. realizzazione del piano della segnaletica a norma RET e del piano della manutenzione
  4. individuazione delle criticità ed indicazione delle soluzioni per garantire la sicurezza dei percorsi
  5. messa in opera della cartellonistica orizzontale e verticale secondo il piano della segnaletica a norma RET

 

FASE 2

Promozione e gestione della rete escursionistica

  1. Realizzazione di un protocollo d'intesa specifico per la promozione, gestione e manutenzione del progetto
  2. realizzazione di una carto-guida della rete escursionistica
  3. realizzazione di una APP per smartphone e tablet
  4. realizzazione sito internet dedicato

 

FASE 3

Analisi e monitoraggio flussi turistici

Leggi tutto

Tavoli di discussione

Per contribuire a migliorare le misure di semplificazione proposte partecipa ai tavoli di discussione. Puoi esprimere la tua opinione con un giudizio sintetico su quanto ritieni utile la misura; puoi commentare le misure e proporre modifiche o miglioramenti, eventualmente  rispondendo alle domande proposte all’interno di ciascun tavolo di  discussione, puoi proporre tu stesso una nuova misura.

Parliamo di

Inserisci qui i tuoi commenti

Resoconto riunione del 5 Marzo 2020 presso i locali della ex scuola elementare di Ponte Buriano

I prossimi passi per la realizzazione del progetto

Notizie e Avvisi

Vedi tutte

Inserisci la tua attività nella carta dei servizi! Compila la form!

La prima riunione si terrà il 5 Marzo alle ore 18:00

TWITTER FEED