Facciamoci Spazio!

Facciamoci Spazio!

fase 1 di 4: Informazione e avvio

Facciamoci Spazio!

1. Informazione e avvio

Nella fase iniziale di lavoro verranno gettate le basi per l'avvio del processo e costituiti tutti gli elementi necessari al suo corretto svolgimento. Per prima cosa verrà creata un'immagine grafica unitaria, la quale permetterà di caratterizzare tutti gli strumenti di comunicazione e informazione del processo.

2. Cantieri itineranti di ascolto e diagnostica condivisa

In questa fase si prevede di effettuare un'approfondita ricognizione di un quadro di diagnostica condivisa con i diversi attori coinvolti. La finalità è quella di realizzare una mappatura interattiva "Mappa georeferenziata dell'Altra Volterra", di tutti i luoghi e gli spazi dismessi o in stato di abbandono, presenti nel centro urbano di Volterra e nelle frazioni di Saline di Volterra e Villamagna.

3. Cantieri itineranti di esplorazione collettiva

La terza fase si compone di attività necessarie a stabilire una connessione tra le fasi iniziali, di natura conoscitiva, e le fasi finali volte a progettare un eventuale riuso temporaneo degli spazi mappati. In particolare questa fase ha l'obiettivo di implementare la mappa georefenziata, attraverso la realizzazione di una "Mappa narrata dell'Altra Volterra". Essa darà rilievo agli spazi fisici abbandonati e inutilizzati, rendendoli significativi e capaci di far emergere storie e comunicare la memoria «dell’altra Volterra».

4. Cantieri di co-progettazione

L'ultima fase del progetto ha l'obiettivo di trasformare il processo di mappatura in una "Mappa del riuso temporaneo" attraverso una serie di azioni rivolte alla comunità locale (giovani, associazioni, ecc.), per progettare il possibile riutilizzo degli spazi dismessi della città, grazie allo strumento del Regolamento dei Beni Comuni.